PRECISAZIONI Branco di 11 immigrati senza biglietto massacra anziano, poi devasta il treno Udine-Mestre

TgQuotidiano pubblica un articolo che racconta di 11 immigrati saliti a bordo di un treno sprovvisti del titolo di viaggio, durante il quale avrebbero massacrato un anziano e devastato il convoglio:

Un gruppo di 11 ragazzi, tutti tra i 17 e i 21 anni, saliti sul treno regionale Udine-Mestre, dopo aver minacciato i viaggiatori, ha aggredito, ferendolo, un anziano passeggero. L’uomo  è stato poi portato in Ospedale. Le sue condizioni non destano preoccupazione. La polizia ferroviaria ,prontamente intervenuta, ha arrestato 7 degli 11 ragazzi, tutti stranieri, tutti privi del biglietto di viaggio. Le indagini hanno potuto appurare che i ragazzi si erano già resi responsabili di vari reati commessi nel passato.

I ragazzi sono stati denunciati per rifiuto di fornire le generalità, omissione di soccorso nei confronti dell’anziano ferito e oltraggio a pubblico ufficiale. Si cercano, anche con l’ausilio della videosorveglianza, gli altri 4 ragazzi non ancora identificati.

Tg Quotidiano riporta una notizia vera, ma lo fa con un titolo che esasperadistorce la realtà dei fatti.

Il Gazzettino scrive che il gruppo di ragazzi, tutti tra i 17 e i 21 anni, era salito sul convoglio alle ore 21 del 7 luglio dalla fermata di Conegliano, sul treno Udine-Mestre. I ragazzi urlavano e sbattevano le porte devi vagoni, correndo di carrozza in carrozza e creando scompiglio tra i passeggeri. Erano stati notati dalla Polfer, a bordo del treno, e dunque erano riusciti a rintracciarli per «contenere la loro condotta provocatoria». 7 di loro sono stati fermati, mentre altri 4 si sono dati alla macchia.

I ragazzi fermati sono stati fatti scendere anche perché privi del titolo di viaggio, e identificati anche grazie all’ausilio della Polizia di Stato di Conegliano. Per quanto riguarda il ferimento dell’anziano, le versioni sono contrastanti:

  •  Rainews scrive: «Un gruppo di ragazzi sale a Conegliano su un treno  della tratta Udine-Mestre e provoca il ferimento di un anziano»;
  • Il Gazzettino scrive: «Con la loro furia, il gruppo di giovani ha causato il ferimento di un anziano passeggero»;
  • Giornale di Udine scrive: «Un gruppo di 11 ragazzi, tutti tra i 17 e i 21 anni, saliti sul treno regionale Udine-Mestre, dopo aver minacciato i viaggiatori, ha aggredito, ferendolo, un anziano passeggero»;
  • Udine Today scrive: «Dalle immediate verifiche, i poliziotti potevano accertare che i giovani, con la loro furia, avevano cagionato il ferimento di un anziano passeggero».

In un servizio pubblicato su YouTube, l’emittente ReteVeneta riporta che l’anziano veniva «spinto al loro passaggio» per poi cadere a terra ferito:

I 7 fermati sono stati denunciati. Sul sito ufficiale della Polizia di Stato leggiamo:

I giovani verranno dunque denunciati dalla Polizia Ferroviaria di Udine per rifiuto di fornire le generalità oltre che per omissione di soccorso poiché non si si sono adoperati a prestare assistenza all’anziano ferito. Tre del gruppo verranno denunciati anche per il reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale, mentre a carico dei quattro che sono riusciti a fuggire e per la cui identificazione sono in corso accertamenti, anche grazie alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza presenti in loco, si provvederà alla denuncia per inosservanza dell’ordine di fermarsi legittimamente impartito loro dagli agenti della Polizia di Stato.

È dunque vero che 11 ragazzi, tutti stranieri, sono saliti dalla stazione di Conegliano sul convoglio che da Udine viaggiava a Mestre. Tg Quotidiano, però, parla di «treno devastato», mentre non risultano notizie di devastazioni sulle carrozze, bensì di parapiglia e portelloni sbattuti con forza, ma non vengono riportati danni.

Ancora, sul destino toccato all’anziano abbiamo ancora notizie contrastanti, perché TG Quotidiano parla di “massacro”, Giornale di Udine parla di aggressione e tutte le altre testate parlano di ferimento. Dobbiamo sottolineare, tuttavia, che il fatto resta grave come grave rimane il ferimento di un anziano, a prescindere dalla dinamica dei fatti.

Vogliamo ricordare, soltanto, che parlare di massacro quando l’anziano – secondo ReteVeneta – potrebbe essersi  solamente trovato sul tragitto della folle corsa dei piccoli criminali, genera due realtà diverse. Infine, TG Quotidiano fa uso di una copertina che mostra un gruppo di ragazzi di colore armati, mentre nella vicenda di Conegliano non risultano esserci ragazzi armati.

È vero, dunque, che 11 ragazzi di varie nazionalità hanno preso d’assalto il treno che andava a Mestre, e nella loro azione criminale hanno ferito un anziano. Tg Quotidiano parla di “massacro”, ma le versioni sono contrastanti.  Nessuno di essi, però, era armato (come intende comunicare l’immagine usata da Tg Quotidiano), e 7 ragazzi sono stati arrestati e denunciati.

 

L’articolo PRECISAZIONI Branco di 11 immigrati senza biglietto massacra anziano, poi devasta il treno Udine-Mestre sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.