NOTIZIA VERA Orrore a Cesena: Carabinieri trovano il nigeriano ancora attaccato alla ragazza che stava stuprando

TG Quotidiano riporta un fatto vero di cronaca, l’ennesimo su un caso di violenza contro una donna, questa volta a Cesena. Un nigeriano è stato colto in flagranza di reato mentre abusava sessualmente di una giovane di 21 anni:

Violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: sono i reati con cui è stato arrestato, in flagranza di reato, un nigeriano

Violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: sono i reati con cui è stato arrestato, in flagranza di reato, un giovane nigeriano di 28 anni, in regola in Italia, autore di uno stupro che solo il pronto intervento di una pattuglia dei carabinieri ha impedito che degenerasse. I militari, quando sono arrivati, hanno letteralmente staccato l’aggressore che era ancora riverso sulla vittima, intento a palpeggiamenti che di lì a poco, con ogni probabilità, si sarebbero trasformati in una violenza ancora peggiore.“

Il film dell’orrore per una giovane di 21 anni è iniziato intorno alle 20,30 di mercoeldì sera in una pista ciclabile della zona di Martorano. La giovane era da sola, ma in un periodo in cui il sole a quell’ora è ancora alto in cielo. La ragazza è stata aggredita all’improvviso e trascinata verso l’argine del fiume, quindi bloccata in un punto nascosto della campagna. La 21enne ha opposto una fiera resistenza, tentando di divincolarsi, opponendosi in tutti i modi e urlando. Proprio le urla hanno richiamato l’attenzione di alcune persone presenti in quella zona che hanno avvisato subito i carabinieri.

Tutte le pattuglie delle forze dell’ordine si sono concentrate nella zona. In particolare una pattuglia dei carabinieri, arrivata tempestivamente, ha bloccato la violenza in atto, dopo aver individuato la zona in cui la vittima era stata trascinata. Il soggetto è stato bloccato nella flagranza del reato, ma dopo che già aveva perpertrato palpeggiamenti nelle parti intime, da qui quindi l’accusa di violenza sessuale non tentata ma consumata. Arrestato in flagranza di reato, il soggetto è stato portato immediatamente al comando dei carabinieri di Cesena ed ora è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TG Quotidiano riporta, con copia-incolla, un articolo pubblicato da Cesena Today.

La ragazza si ritrovava in località Martorano per fare attività sportiva. Intorno alle 20:30 è scattata l’aggressione: la 21enne è stata trascinata verso l’argine del fiume, fino a un punto nascosto della campagna. La vittima si è divincolata, opponendosi con la forza e con la voce e attirando, così, l’attenzione di alcuni presenti che hanno subito chiamato le forze dell’ordine.

Una pattuglia dei Carabinieri è accorsa tempestivamente e l’aggressore ha tentato di nascondersi in un campo di girasoli, nel luogo in cui aveva trascinato la ragazza. Poco dopo è stato preso e arrestato in flagranza di reato. Come riporta Cesena Today in un aggiornamento:

Per la giovane è arrivata un’ambulanza del 118: per lei ferite fisiche, ma anche e soprattutto un forte disagio psicologico che è stato preso in carico anch’esso dai medici.

La violenza sessuale, in questo caso, non è tentatata, perché l’uomo aveva già preso a palpeggiare la vittima nelle parti intime, procurandole anche dolore. Deve quindi rispondere di violenza sessualelesioni personali resistenza a pubblico ufficiale. L’aggressore è in regola col permesso di soggiorno, in Italia per motivi umanitari, e ha passato la notte al comando dei Carabinieri di Cesena, in contatto con la Procura di Forlì.

La fase dell’arresto / Romagna Uno

L’articolo NOTIZIA VERA Orrore a Cesena: Carabinieri trovano il nigeriano ancora attaccato alla ragazza che stava stuprando sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.

NOTIZIA VERA Orrore a Cesena: Carabinieri trovano il nigeriano ancora attaccato alla ragazza che stava stuprando

TG Quotidiano riporta un fatto vero di cronaca, l’ennesimo su un caso di violenza contro una donna, questa volta a Cesena. Un nigeriano è stato colto in flagranza di reato mentre abusava sessualmente di una giovane di 21 anni:

Violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: sono i reati con cui è stato arrestato, in flagranza di reato, un nigeriano

Violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: sono i reati con cui è stato arrestato, in flagranza di reato, un giovane nigeriano di 28 anni, in regola in Italia, autore di uno stupro che solo il pronto intervento di una pattuglia dei carabinieri ha impedito che degenerasse. I militari, quando sono arrivati, hanno letteralmente staccato l’aggressore che era ancora riverso sulla vittima, intento a palpeggiamenti che di lì a poco, con ogni probabilità, si sarebbero trasformati in una violenza ancora peggiore.“

Il film dell’orrore per una giovane di 21 anni è iniziato intorno alle 20,30 di mercoeldì sera in una pista ciclabile della zona di Martorano. La giovane era da sola, ma in un periodo in cui il sole a quell’ora è ancora alto in cielo. La ragazza è stata aggredita all’improvviso e trascinata verso l’argine del fiume, quindi bloccata in un punto nascosto della campagna. La 21enne ha opposto una fiera resistenza, tentando di divincolarsi, opponendosi in tutti i modi e urlando. Proprio le urla hanno richiamato l’attenzione di alcune persone presenti in quella zona che hanno avvisato subito i carabinieri.

Tutte le pattuglie delle forze dell’ordine si sono concentrate nella zona. In particolare una pattuglia dei carabinieri, arrivata tempestivamente, ha bloccato la violenza in atto, dopo aver individuato la zona in cui la vittima era stata trascinata. Il soggetto è stato bloccato nella flagranza del reato, ma dopo che già aveva perpertrato palpeggiamenti nelle parti intime, da qui quindi l’accusa di violenza sessuale non tentata ma consumata. Arrestato in flagranza di reato, il soggetto è stato portato immediatamente al comando dei carabinieri di Cesena ed ora è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TG Quotidiano riporta, con copia-incolla, un articolo pubblicato da Cesena Today.

La ragazza si ritrovava in località Martorano per fare attività sportiva. Intorno alle 20:30 è scattata l’aggressione: la 21enne è stata trascinata verso l’argine del fiume, fino a un punto nascosto della campagna. La vittima si è divincolata, opponendosi con la forza e con la voce e attirando, così, l’attenzione di alcuni presenti che hanno subito chiamato le forze dell’ordine.

Una pattuglia dei Carabinieri è accorsa tempestivamente e l’aggressore ha tentato di nascondersi in un campo di girasoli, nel luogo in cui aveva trascinato la ragazza. Poco dopo è stato preso e arrestato in flagranza di reato. Come riporta Cesena Today in un aggiornamento:

Per la giovane è arrivata un’ambulanza del 118: per lei ferite fisiche, ma anche e soprattutto un forte disagio psicologico che è stato preso in carico anch’esso dai medici.

La violenza sessuale, in questo caso, non è tentatata, perché l’uomo aveva già preso a palpeggiare la vittima nelle parti intime, procurandole anche dolore. Deve quindi rispondere di violenza sessualelesioni personali resistenza a pubblico ufficiale. L’aggressore è in regola col permesso di soggiorno, in Italia per motivi umanitari, e ha passato la notte al comando dei Carabinieri di Cesena, in contatto con la Procura di Forlì.

La fase dell’arresto / Romagna Uno

L’articolo NOTIZIA VERA Orrore a Cesena: Carabinieri trovano il nigeriano ancora attaccato alla ragazza che stava stuprando sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.