BUFALA Nessuno proveniva da paesi in guerra , dunque nessuno ha lo status di rifugiato #stopfintiprofughi – bufale.net

Il martirio dei profughi dell’Aquarius non finirà mai: finito il drammatico viaggio per mare, comincia la tortura dei mille tagli della disinformazione seriale, con perverse gare a svilire la solidarietà, umiliare la carità e occultare la corretta informazione.

Un profilo pubblico cui non gradiamo dare visibilità ci mostra questo meme indinniato ed indinniante

Accertamenti da parte delle autorità portuali spagnole . Nessuno proveniva da paesi in guerra , dunque nessuno ha lo status di rifugiato . Risultato ? A tutti è stato dato un visto. #accoglienzaveriprofughi #stopfintiprofughi

Meme, naturalmente, assolutamente privo di fonti e con un Renzi buttato a casaccio perché, evidentemente, per molti la campagna elettorale non è mai finita.

Ma davvero? Scusate, vi abbiamo detto solo ieri che, e ci ripetiamo per i meno attenti che evidentemente affollano le nostre file come

Scopriamo infatti da AFP che

La situazione dei migranti dell’Aquarius deve ora essere esaminata caso per caso dalle autorità spagnole.

Ogni migrante “saprà se ha lo status di rifugiato o se è un migrante economico” ma anche “se è colpevole di determinati reati che lo rendono soggetto all’espulsione”, ha detto venerdì il portavoce del Governo, Isabel Celaa.

Parigi ha già accettato di ospitare una parte, e l’Ufficio francese per la protezione dei rifugiati ha dichiarato ad AFP di essere pronto “ad inviare entro l’inizio della settimana (a Valencia) personale in grado di assicurarsi di chi rientri sotto beneficio del diritto d’asilo”.

L’offerta di Parigi è stata accolta dal capo del governo spagnolo, per il quale “dimostra che è in questo quadro di cooperazione che l’Europa deve dare una risposta, in uno spirito di solidarietà europea dal contenuto reale”.

Possibile che nell’universo parallelo del nostro viralizzatore in poche ore passi il tempo necessario per le immagini, il personale parigino atteso per l’inizio della settimana si sia presentato ancora prima che la settimana iniziasse e le necessarie valutazioni siano state compiute?

Assolutamente impossibile, anzi, invitiamo eventuali soggetti dalle capacità profetiche pronte a vaticinare il futuro di darci due dritte su chi vincerà i Mondiali di Calcio 2018, consentendoci così un empio giro di scommesse.

Celia a parte, siamo di fronte al famoso punto debole dell’indinniato speciale: basta scrivere qualsiasi cosa in tutto maiuscolo su una foto perché la Folla Manzoniana 2.0 creda acriticamente nell’impossibile.

5.360 condivisioni crescenti di una bufala, non si spiegano altrimenti.

Ora voi ci chiederete: ma quanto tempo ci vorrà per queste valutazioni?

Ad esempio, almeno 45 giorni, nei quali i profughi della Aquarius resteranno stabilmente in Spagna preparando i necessari incartamenti, nonché eventuali ricorsi ed ogni tutela necessaria.

La fonte che scommetto qualcuno ci chiederà ossessivamente incapace di credere che un meme brutto ed anonimo postato da un perfetto sconosciuto su Internet possa avergli mentito, ci deriva da El Pais, ma noi generosamente tradurremo per i meno versati nella lingua di Albione

The 630 migrants who were rescued by the humanitarian ship Aquarius and turned away by Italy and Malta have been granted special permission to stay in Spain for 45 days. The news comes after the immigrants arrived in Valencia on Sunday on three vessels after an arduous eight-day journey at sea.

I 630 immigrati salvati dalla nave umanitaria Aquarius e scacciati dall’Italia e da Malta hanno ottenuto un permesso speciale per restare in Spagna per 45 giorni. La notizia arriva dopo l’arrivo, questa domenica, degli immigrati a Valencia dopo un tortuoso viaggio di otto giorni in mare.

Under Spanish law, people who are caught trying to enter the country illegally are considered irregular migrants and subject to deportation. Some are detained at migrant holding centers (CIEs) for a maximum of 60 days and then released if the repatriation orders have not been processed, while Moroccans and Algerians are deported immediately by virtue of bilateral agreements with those countries.

Secondo la legge spagnola, le persone che entrano illegalmente nel territorio sono considerate migranti irregolari e deportato. Alcune sono detenute nei CIE fino a 60 giorni e poi rilasciate se le richieste di rimpatrio non sono state valutate, mentre Marocchini ed Algerini vengono deportati immediatamente a cagione di accordi bilaterali con quei paesi.

[…]

But the people aboard the Aquarius are not considered irregular migrants, as they are in Spain on an official invitation from the government for humanitarian reasons. They will receive a 45-day residency permit, after which the law will consider each individual’s case. All 630 of them are entitled to request asylum.

Ma le persone a bordo dell’Aquarius non sono considerate immigrati irregolari, poiché sono in Spagna per invito ufficiale del governo per ragioni umanitarie. Riceveranno un permesso di residenza di 45 giorni, al termine dei quali la legge considererà individualmente ogni caso. Tutti e 630 hanno i requisiti per richiedere asilo.

Vi abbiamo anche messo la parte rilevante in grassetto: non penso abbiate più scuse per rivolgervi alla disinformazione.

E potete diffidare, anzi segnalare come fake news, bloccare, bannare e cancellare chiunque vi dica di avere notizie sulle richieste di asilo prima dei 45 giorni indicati.

Perché con la verità non si transige.

L’articolo BUFALA Nessuno proveniva da paesi in guerra , dunque nessuno ha lo status di rifugiato #stopfintiprofughi – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.