BUFALA Non accettate l’amicizia di Alex A., è un hacker! – bufale.net

Qui Shadow, fortemente e grandemente deluso dalla vostra stupida cattiveria.

Noi vi avevamo avvisato, in ogni modo possibile, ma a voi piace davvero calpestare la vita del prossimo vero? Distruggere reputazioni, rovinare esistenze solamente per unirvi alla plebe indinniata, sentirvi grandi esperti di Internet e liberatori mentre qualcuno soffre al posto vostro, giusto?

Sono anni, letteralmente anni che siamo qui a spiegarvi che non esiste alcun hacker che ha collegato il Sistema a Facebook, che quello che state condividendo ossessivamente credendo anche di essere furbi ed intelligenti, se non utili, è un lurido ammasso di tecnobubblole.

Vi abbiamo spiegato come da Ja**** K Sm***, P. Tizzanini, D.O., l’ormai celebre hacker Brambilla, il povero hacker V.S., con tanto di profilo Facebook e foto sbattuti alla folla sono vittime, le vostre vittime.

Vi abbiamo scritto non uno, ma due editoriali dedicati a tutte le persone a cui, dal tetro bugigattolo dove condividete compulsivamente, avete rovinato la vita, vi abbiamo mostrato come gente esattamente come voi una bella mattina è andata a picchiare a morte due artisti, filmando la loro agonia e ridendo delle loro preghiere di essere risparmiati e, arrestato come meritavano, hanno cominciato a piagnucolare alle autorità di aver letto e condiviso un messaggio dove si diceva che erano pedofili.

Vi abbiamo fornito un testo generico che spiega come gli hacker che collegano il sistema a Facebook sono solo parto della mente malata di un troll, fomentato dalla paranoia ed il desiderio di apparire del popolo della Rete, moderno tossicodipendente sempre alla ricerca della botta di una condivisione geniale.

E voi cosa fate? Ci inviate tutti contenti e tronfi del vostro genio, voi che avete telefonato a Rosy Abate la Regina della Mafia minacciandola di stupri e violenze per salvare l’Italia dal crimine, voi che vi siete scatenati in deduzioni degne di Goro, l’amico scemo di Detective Conan sotto acido inventandovi migranti con lo smalto, complotti mondiali coinvolgenti l’intera stampa del mondo libero, elicotteri neri che vagano per il mondo sequestrando i paladini che difendono la libertà una bufala alla volta ed armi degne di Action Man che distruggono interi continenti sotto ordine della Troika e del Dottor X, aspettandovi anche un parere, come se la bufala non fosse palese, ci mandate, per la centesima volta, lo stesso messaggio:

Dì a tutti i contatti della tua lista di Messenger di non accettare la richiesta di amicizia di tale Alex A******* di M******* ha un profilo recente e una foto di un rifugio delle Dolomiti È un hacker e ha collegato il sistema al tuo account di Facebook. Se uno dei tuoi contatti lo accetta, verrai attaccato anche tu, quindi assicurati che tutti i tuoi amici lo conoscano. Ruba foto e ne fa profili per uso improprio con attività hot… Inoltralo come ricevuto. Tieni premuto il dito sul messaggio. In basso al centro si presenterà l’icona di “inoltra”. Clicca sopra e si presenterà la lista dei tuoi contatti. Clicca sul nome, invia. Segnalate GRazie

Il solito, uguale messaggino precompilato, arricchito da minacce di attività hot, dove nome, cognome, profilo e città di provenienza di un povero individuo a caso vengono gettati in pasto alla plebe.

E il nome, naturalmente, l’abbiamo censurato noi, dato che Internet è piena di Alex A. che le vostre azioni stanno mettendo in pericolo e voi prima di “cliccare condividi” tutti indinniati senza pensarci.

Sapete cosa vi diciamo? Siamo disponibili ad aiutare, con ogni mezzo a nostra disposizione, il signor A. a rimediare al male che gli state facendo, prima che diventi un nuovo caso di un innocente che si è trovato con un’attività commerciale vandalizzata e la vita rovinata a causa di persone che cliccano prima di pensare.

Perché francamente, preferiamo che qualcuno di voi si becchi una giusta querelina che non ritrovarci un altro morto sulla coscienza.

L’articolo BUFALA Non accettate l’amicizia di Alex A., è un hacker! – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.