NOTIZIA VERA Allarme nel Salento, squali avvistati a 20 metri dalla spiaggia

Il sito Batmagazine il 20 giugno riporta che tre squali sono comparsi a 20 metri dalla spiaggia di Torre dell’Orso, a San Foca, nel Salento. La notizia nasce da un video virale pubblicato su Internet da una donna:

Un video che sta facendo il giro del web e sta destando certamente stupore misto anche a paura.

Si tratta di una sorpresa inaspettata per i bagnanti di una spiaggia del Salento: uno squalo è stato avvistato a pochi metri dalla battigia a San Foca, non distante dalla popolarissima spiaggia di Torre dell’Orso, a una ventina di metri dalla riva dove è rimasto a nuotare per qualche minuto tra le onde del mare mosso.

Nel video, ripreso da una donna, la voce spiega chiaramente che gli esemplari avvistati, in realtà,sarebbero stati tre, ma due si sarebbero subito diretti verso il mare aperto. Il terzo, il più grande, è rimasto per qualche istante vicinissimo alla spiaggia, tra lo stupore dei presenti.

Fortunatamente in quel momento nessuno era in acqua, probabilmente a causa del mare agitato e del cielo nuvoloso, e si è potuto assistere tranquillamente alla vicenda senza correre rischi.

E’ stata comunque allertata la Guardia Costiera per il monitoraggio del litorale nei prossimi giorni.

La curiosa notizia è stata ripresa anche dalle principali testate nazionali – Il Messaggero, Il Fatto QuotidianoCorriere della sera – e locali, quali il Giornale di Sicilia. Dopo il comprensibile spavento dei bagnanti presenti e dopo la segnalazione circolata su tutto il territorio nazionale, la Guardia Costiera ha deciso di intervenire per monitorare il litorale nei prossimi giorni.

Possiamo considerare questa notizia in aggiornamento, per cui pubblicheremo degli edit per tenervi aggiornati sugli sviluppi delle indagini della Guardia Costiera.

L’articolo NOTIZIA VERA Allarme nel Salento, squali avvistati a 20 metri dalla spiaggia sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.

ALLARMISMO DISINFORMAZIONE Gli esperti ci avvisano: “Sarà un terremoto di potenza incalcolabile, dobbiamo essere pronti” – bufale.net

A volte ritornano.

È proprio il caso di dirlo: a volte certe bufale di successo ritornano, e ritornano, e ritornano. Ma a volte non sono neppure del tutto bufale: nel complesso rapporto di parassitismo tra l’Informazione Ufficiale e la Controinformazione, la seconda tende a rovistare nei bidoni di risulta della prima alla ricerca di scoop, notizie viralizzabili e, avendole trovate, compie quello che noi chiamiamo la disinformazione del Giorno della Marmotta.

È un tipo di bufala particolare, che prende il nome dal film Ricomincio da Capo, in cui un burbero giornalista interpretato da Bill Murray viene condannato da un potere superiore a rivivere la stessa giornata all’infinito, finché non sarà diventato una persona migliore. Ma raramente i viralizzatori migliorano, e quindi il Giorno della Marmotta per loro è eterno.

Cominciamo quindi dalla notizia di News Magazine

E’ stato tutto insabbiato dai media, la TV ha ordini ben precisi: “Non ditelo in TV, la gente non deve sapere.”
Un terremoto di potenza catastrofica potrebbe colpire l’Italia. l’evacuazione arriverebbe a 700.000 persone.
Un anno dopo il professore della York University che ha avvisato che “il Vesuvio esploderà con una potenza mai vista” anche un vulcanologo giapponese avanza la medesima previsione.
Si tratta di fonti senza dubbio autorevoli e attendibili, non di chiaroveggenti in cerca di un minuto di celebrità.

Ma in Italia le autorità sembrano ignorare la notizia, nonostante nella zona potenzialmente interessata vivano centinaia di migliaia di persone… L’avvertimento del vulcanologo giapponese:
«Il Vesuvio erutterà di sicuro». Non lascia molte vie di scampo il più importante vulcanologo giapponese Nakada Setsuya che si trovava in Italia per la XII conferenza mondiale dei geoparchi di Ascea, nel Cilento. «Gli italiani – ha continuato il professore di geologia della Tokyo University – farebbero meglio a parlarne e a prepararsi, così da avere un piano per gestire la situazione».
MASSIMO ESPERTO – Quello che da molti è considerato il massimo esperto di terremoti e di vulcani non sembra avere dubbi. Unico tassello mancante del puzzle è la tempistica. «Anche se non si può prevedere quando è importante ricordare che è un vulcano attivo e non dormiente».
E sarebbe proprio nell’impossibilità di prevedere un tale evento catastrofico con un certo anticipo il principale problema. Il professor Nakada ha spiegato che i segnali da cui guardarsi sono gli ovvi sbuffi e eventuali rigonfiamenti del terreno che potrebbero preannunciare movimenti del magma. C’è solo un problema. A volte trascorrono pochissime ore da questi «segnali» e l’eventuale eruzione. A raccogliere l’allarme i Verdi ecologisti.

Cominciamo bene, vero? Ma proviamo a prendere alcune parole chiave e cercarle su Google

Troverete un nostro articolo del 2016 che dimostra, come, lungi dal trovarci dinanzi ad una notizia che i media insabbiano!!, siamo invece di fronte ad una vecchia notizia del 2013, con ampia diffusione mediatica, che sin dal 2016 i viralizzatori hanno ripescato, ripulito di ogni riferimento datario e ripresentano come un allarme fresco di stampa.

Ipotizzammo all’epoca un semplice errore, in buona fede, dovuto al recente sisma di Amatrice ed una frettolosa ricerca di notizie al riguardo: ma oggi, nel 2018, ci sorprende un copincolla pedissequo di un articolo del Corriere del Mezzogiorno del 2013 peraltro depurato del corretto  sottotitolo

«Nessuno sa quando ma farebbero bene a dotarsi di un piano di evacuazione per gestire la situazione»

L’esperto all’epoca raccomandava di avere maggiore celerità nell’aggiornare e controllare periodicamente i piani di evacuazione per un’eruzione di elevata probabilità, ma che potrebbe colpire in un qualsiasi momento da qui alle prossime generazioni, di certo non intendeva fare facili allarmismi.

L’articolo ALLARMISMO DISINFORMAZIONE Gli esperti ci avvisano: “Sarà un terremoto di potenza incalcolabile, dobbiamo essere pronti” – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.