Tema: “Asfaltare”. Svolgimento

Qui è Luca.

Era il 9 maggio quando sono partito alla volta di Oristano per partecipare a un incontro con gli studenti del Liceo Scientifico, per una giornata all’insegna dell’informazione e della comunicazione. Il mio panel prevedeva la mia oscura presenza – amo il nero, soffro di calvizie e ho una carnagione molto chiara, per cui ero una specie di Nosferatu de noartri – in compagnia di uomini della Questura e della Polizia Postale.

Dopo aver lasciato l’Aula Magna ho salutato e ringraziato coloro che hanno reso possibile l’evento, qualche amico venuto ad ascoltarmi e la sigaretta che ho letteralmente incenerito una volta fuori. Pochi giorni dopo, il Direttore del settimanale L’Arborense mi ha comunicato che su Internet avrei trovato articoli che parlavano del mio intervento. Incuriosito, mi sono messo alla ricerca. Tra tutti i risultati, mi sono trovato menzionato in un articolo che da lontano emanava i miasmi del fiele, della menzogna, dell’odio e della violenza.

Il sito si chiama CICAP Stop. Blocchiamo la disinformazione assassina di Stato e il pezzo, pubblicato il 19 febbraio 2017 (addirittura), titolava: Bufale.net crea Marco Staone, fa girare la bufala in rete per poi far finta di smascherarla. Poco rilevante, considerando che alcune persone, puntualmente, ci accusano di inventarci le bufale per poi fare un’opera di finto debunking. Siamo abituati e lo accettiamo.

Ora, ragazzi, leggiamo:

I criminali negazionisti di bufale.net ne combinano un’altra delle loro, fanno girare la bufale di un falso medico loro complice per poi far finta di smascherarlo. Il loro amico in questione è l’attore criminale G. M. S. questo infatti non viene offeso come è tipico fare dei cicappini criminali,ma viene quasi elogiato per le sue malefatte. Qui la foto del testa di cazzo criminale:

Le poche righe delle teste di cazzo di bufale.net sono( Il video si fa beffe delle classiche teorie complottiste che riguardano i vaccini e i loro effetti. Ma chi si cela dietro il medico chirurgo che diffonde il video prima che questo – come sempre – venga censurato? Senza andare lontano, lo stesso volto si era calato nei panni dell’imprenditore Marco Corrosa, fuggito dall’Italia a causa delle tasse e che aveva fatto il suo esordio in occasione del Referendum Costituzionale del 4 Dicembre 2016.) Confermano tutte le ipotesi,i criminali di bufale.net sono complici, a favore dello sbaffeggiamento, e per loro l’unico rischio che si incorre è dicono sia quello di incorrere a fraintendimenti 🙂 questo è il criminale che ha scritto per bufale.net 

Luca Mastinu

nuove teste di cazzo crescono! Ma la Boldrini non è contro le bufale, e loro non sono ingaggiati per essere severi contro le bufale e non leggeri come in questo caso? EVIDEMTEMENTE LE BUFALE CHE GIRANO IN RETE HANNO TUTTE LA FACCIA DELLA STESSA MEDAGLIA ( LA FACCIA DI CULO DI MICHELANGELO COLTELLI DAVIDE PUENTA WALTER QUATTROCIOCCHI E PAOLO ATTIVISSIMO ME! AUGURI MERDE! 

Okay, dopo l’ondata travolgente di refusi, vocaboli trascritti in caps, volgarità e fratture miocardiche annesse, ho pensato che l’articolo avesse del patologico. In poche parole, secondo questo signore, noi di Bufale.net saremmo gli autori di tutti i travestimenti di G.M.S., creati appositamente da noi per crearci materiale e smentirlo, dunque per offrire al pubblico un’immagine distorta sulla realtà. Ancora, l’autore parla di CICAP (ecco cos’è) e, come sottotitolo del nome del sito, scrive:

la magistratura dovrebbe intervenire immediatamente contro i criminali che sono nello stato illegittimo e contro tutti i trollazzi del cicap dei giornali e degli antibufale facendoli arrestare e tenendoli a vita a pane e acqua dentro una squallida prigione impuzzolita dal loro stesso piscio.

Sì, amico mio, senza apparire ai tuoi occhi roteanti come cinico e buffone (quest’ultima parola, consentimi, la uso nei tuoi riguardi), ti dico che hai seriamente bisogno di un sanitario competente, che verifichi la tua anamnesi e faccia un completo restyling alle tue facoltà. No, cicci, non ti dico che sei pazzo, ti dico che non stai bene e devi fare qualcosa. Perché lo dico con tanta sicurezza? Seguimi bene, come io ho fatto con te leggendo il tuo anatema:

  • Non hai una prova di ciò che dici, ma lo scrivi con violenza verbale e diffamatoria;
  • Sbatti sulla pagina la mia foto, il mio nome e li associ a parole come criminaletesta di ca**o;
  • Offendi l’intero staff di bufale.net, tacciandolo di negazionismo, ancora usi la parola criminali e insisti nel dire che quelli di bufale.net creano le bufale;
  • Infine prendi uno come GMS, conclamato troll/bufalaro della rete e inveisci anche su di lui.

Amico, tesoro, è troppo. Sai anche tu di non avere prove del fatto che Bufale.net crei i personaggi che abbiamo citato. Sì, mein herz, non hai le prove e finiscila di sbattere i pugni sulla scrivania. Forse vorresti avere un nemico e lo hai trovato nei servizi antibufala che ogni giorno, in Italia, cercano di rinfrescare le idee anche a quelli come te. Non lo accetti, ci sta, ma sulla rete tutti sono responsabili di ciò che scrivono.

Anche tu.

Accettalo passivamente, tesoro. Hai scritto queste cose, io le ho archiviate, e ora resteranno imprigionate nella rete per sempre. Anche se dovessi cancellare il tuo pezzo. Ora, mi rivolgo a tutti i lettori / autori / blogger / scrittori della rete: contate fino a 10 prima di scrivere qualcosa. La rete non è la tazza di un WC, è un mondo. Ciò che viene diffuso comporta delle conseguenze. Sempre.

Anche ciò che hai scritto tu, amico mio.

Sì, mi chiamo Luca Mastinu, ho 35 anni e scrivo per Bufale.net. Sin dall’inizio della mia esperienza ho scelto di firmare tutti i miei articoli col mio nome. Tu, invece, chi sei?

Concludo con una precisazione che mi preme fare: impara il significato della parola negazionista (leggi da questo link). L’hai imparato? Bene. Rivolgi la stessa parola a tua madre. A tua sorella, tuo fratello, tuo padre. Insomma, a qualcuno. Fammi sapere che ti rispondono.

Infine, rivolgila a te stesso e fatti una carezza. È tutto ciò che ti resta da fare.
Intanto mi adopero per querelarti.

Un abbraccio,

Luca Mastinu,
criminale negazionista e testa di ca**o di Bufale.net.
Ogni tanto caporedattore, se me lo consenti.

L’articolo Tema: “Asfaltare”. Svolgimento sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.