BUFALA Vince alla lotteria e ricopre il giardino del capo con 20 mila tonnellate di letame – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti la seguente notizia, targata FlopTV

C’è chi vince due volte alla lotteria e decide di acquistare un auto e di viaggiare e chi, vincendo una singola volta, preferisce coronare il proprio sogno. Quale?

Far recapitare 20 mila tonnellate di letame e ricoprire tutto il giardino dell’ex capo per vendicarsi dei continui soprusi patiti.

Si chiama Brian Morris ed è un cinquantenne residente presso la piccola cittadina di Clarendon Hills. Poche settimane fa aveva monopolizzato le notizie locali grazie alla sua incredibile vincita alla lotteria: 125 milioni di dollari.

Alla domanda:

Cosa farai con questo denaro?

Morris aveva dato una risposta inconsueta:

Leggete le notizie, vedrete!

Nessuno si aspettava che quell’uomo potesse investire parte della sua vincita in una geniale vendetta a carico dell’ex datore di lavoro che, evidentemente, non lo avrebbe trattato benissimo negli anni.

Brian Morris ha acquistato 20 mila tonnellate di letame (al prezzo di 224 mila dollari) e ha inserito, nel campo dedicato all’indirizzo per la consegna, il domicilio del suo ex datore di lavoro, George Fitzgerald.

L’uomo, alle sei del mattino, è stato svegliato dal frastuono del camion impegnato a spargere il suo prezioso carico su tutto il giardino fuori casa. Appena resosi conto di quello che stava accadendo, Fitzgerald ha chimato la polizia che è arrivata con un ritardo di 15 minuti. Sono bastati questi brevi momenti per dare al camion la possibilità di spargere metà del carico totale.

Brian Morris, chiaramente divertito dalla scena, è stato tutto il tempo dall’altro lato della strada per godersi lo spettacolo. Appena visti gli agenti, è subito corso a costituirsi con delle frasi che il tenente della polizia ha immediatamente condiviso con la stampa:

L’accusato ci ha detto che ha lavorato per la vittima per 17 anni ed è stato sempre trattato come una merda. Ha dovuto sopportare i soprusi perché aveva bisogno di soldi, ma oggi, con la vincita da 125 milioni di dollari, ha voluto vendicarsi.

Dopo essere stato liberato dalla polizia ha annunciato che la scia di scherzi sarebbe continuata e ha detto ai giornalisti di tenersi pronti.

La storiella ha tutti i caratteri della Bufala del Giustiziere, struttura di sicura viralità a cui deve il suo successo.

Abbiamo anche in questo caso un uomo del popolo, un travet vessato dai cattivi che, una bella mattina, viene posto nella posizione di vendicarsi contro il malvagio di turno (un capo, uno straniero, un altro soggetto “protetto dalle autorità”). Il cittadino honesto (sic!) che nella sua vita non ha mai goduto della protezione delle autorità che avrebbero dovuto salvarlo dalla vessazione improvvisamente usa il suo ritrovato potere per infliggere una grave punizione (fisica o umiliante) al cattivo, al quale non resta che contattare le autorità. L’uomo del popolo viene così punito, ma grazie alle condivisioni virali del popolo della rete anche la “ingiusta” punizione delle autorità viene ribaltata e, da trionfatore, divide i suoi successi con chi ha creduto in lui.

Un canovaccio molto efficace per stimolare la viralità, ma del tutto falso. Una storiella ottenuta assemblando delle foto prese da altre fonti col canovaccio del Giustiziere.

Il soggetto dall’aria divertita non è un “eroe popolare”, bensì un tizio arrestato in stato di ubriachezza, la cui aria ilare è dovuta dallo stato di intossicazione perdurante al momento dell’identificazione. Del resto, il 14 nella foto identificativa sta per l’anno, in quanto l’evento è avvenuto nel 2014.

La storiella inventata invece è apparsa su un blog americano chiamato World Daily News Report il 14 Maggio, ed il WDNR è un noto portale “satirico” che nel disclaimer riporta

World News Daily Report assumes all responsibility for the satirical nature of its articles and for the fictional nature of their content. All characters appearing in the articles in this website – even those based on real people – are entirely fictional and any resemblance between them and any person, living, dead or undead, is purely a miracle.

Il World News Daily Report si assume ogni responsabilità per la natura satirica dei suoi articoli ed il loro contenuto immaginario. Tutti i personaggi apparsi negli articoli di questo sito – anche quelli che sembrano basati su persone reali – sono solamente immaginari ed ogni somiglianza tra loro e persone viventi, morte o non morte è da considerarsi un miracolo.

Ma come riporta Hoax Alert, spesso le notizie satiriche del WNDR finiscono ricopiate da altri portali e diffuse come vere per maggior viralità, e persino l’intervento di Snopes è stato tardivo rispetto ai nostrani viralizzatori, che hanno persino deciso di usare il tag La nuda verità per diffondere una virale creazione altrui.

L’articolo BUFALA Vince alla lotteria e ricopre il giardino del capo con 20 mila tonnellate di letame – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.