NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti un messaggio che sta scuotendo le bacheche di questo sonnolento Primo Maggio

Domani Varicella Party per chi lo desidera 😛
Vi aspettiamo alla casa di Milano!

Recita un testo che ha fatto il giro di diverse bacheche, comuni ed illustri, tra cui quella del sempreverde campione della divulgazione italiana, Dottor Burioni.

E la notizia è vera. Ci siamo recati nella bacheca indicata, che comunque riporteremo personalmente in versione censurata per proteggere la privacy dell’autrice del testo, evidentemente inconsapevole della gravità del suo atto e delle conseguenze che avebbe portato, che ad ora ha raggiunto il migliaio di condivisioni, trovandovi questo appello

Lo riconoscete? È lo stesso appello di prima, proveniente quindi dalla bacheca summenzionata.

Nextquotidiano ha dedicato alla vicenda un ampio post, ricordando alcuni punti salienti della triste vicenda.

Perché l’interprete di questa vicenda, bontà sua, non capisce in quali danni danni potrebbe essersi cacciata.

Citando il noto film Mad Max, Oltre la Sfera del Tuono

Gli anni passano rapidamente, e giorno dopo giorno abbiamo fatto la nostra storia raccontando la nostra leggenda. Ma questa non è la storia di uno. È la storia di tutti noi. E voi dovete ascoltare, e ricordare. Perché voi oggi ascoltate, e domani racconterete ai nuovi nati.

Ma non tutti ascoltano le storie e le leggende, anche solo presenti. E solo l’annno scorso un gruppo Facebook dedicato alla diffusione dei “Malattia Party”, ovvero il tentativo di evitare i vaccini infettando direttamente i pargoli con malattie a caso, conobbe improvvisamente una fine drastica.

Accidenti.. sono stata informata del fatto che questo gruppo potrebbe essere denunciato secondo art 438 cod pen per cui non si possono organizzare epidemie! Dichiaro sospeso il gruppo mi scuso con tutti. A breve la cancellazione.

Non si possono diffondere malattie infettive sul suolo nazionale… chi l’avrebbe mai detto?

Forse il legislatore, nella sua infinita saggezza, aveva previsto che

Chiunque cagiona un’epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l’ergastolo [448, 452]. Se dal fatto deriva la morte di più persone, si applica la pena [di morte]

La ratio legis è evidente: se lo scopo di uno Stato è ridurre la diffusione di malattie, anche “apparentemente innocenti” ma con conseguenze ben gravi (pensiamo alle encefalopatie conseguenza del morbillo, o, tornando alla varicella, alle complicazioni dovute all’Herpes Zoster che sovente accompagna per la vita chi ha subito la varicella da bambino…), sarebbe insensato chiudere un occhio verso chi diffonde quegli stessi nocivi patogeni che si vorrebbero eliminati e sdradicati.

E del resto, eliminare la necessità di vaccinarsi cagionandosi direttamente la malattia ci sa tanto di eliminare la fame col suicidio o il bisogno di scarpe con l’amputazione dei piedi: si elimina dall’orizzonte immediato qualcosa nato per evitare un danno cagionandosi il danno stesso, in modo da poter, se tutto è andato bene, raccontare di esservi sopravvissuti e non aver bisogno d’altro.

Non sempre quello che è passato è bene: e infatti l’età media umana si è molto allungata nell’ultimo secolo grazie ai progressi della medicina.

Confidiamo pertanto che i protagonisti di questa vicenda e simili vicende rimuovano quanto prima i loro appelli e non ripropongano mai più simili operazioni, esponendo bambini e soggetti immunodepressi ad un rischio non motivato da alcun beneficio.

L’articolo NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.

NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti un messaggio che sta scuotendo le bacheche di questo sonnolento Primo Maggio

Domani Varicella Party per chi lo desidera 😛
Vi aspettiamo alla casa di Milano!

Recita un testo che ha fatto il giro di diverse bacheche, comuni ed illustri, tra cui quella del sempreverde campione della divulgazione italiana, Dottor Burioni.

E la notizia è vera. Ci siamo recati nella bacheca indicata, che comunque riporteremo personalmente in versione censurata per proteggere la privacy dell’autrice del testo, evidentemente inconsapevole della gravità del suo atto e delle conseguenze che avebbe portato, che ad ora ha raggiunto il migliaio di condivisioni, trovandovi questo appello

Lo riconoscete? È lo stesso appello di prima, proveniente quindi dalla bacheca summenzionata.

Nextquotidiano ha dedicato alla vicenda un ampio post, ricordando alcuni punti salienti della triste vicenda.

Perché l’interprete di questa vicenda, bontà sua, non capisce in quali danni danni potrebbe essersi cacciata.

Citando il noto film Mad Max, Oltre la Sfera del Tuono

Gli anni passano rapidamente, e giorno dopo giorno abbiamo fatto la nostra storia raccontando la nostra leggenda. Ma questa non è la storia di uno. È la storia di tutti noi. E voi dovete ascoltare, e ricordare. Perché voi oggi ascoltate, e domani racconterete ai nuovi nati.

Ma non tutti ascoltano le storie e le leggende, anche solo presenti. E solo l’annno scorso un gruppo Facebook dedicato alla diffusione dei “Malattia Party”, ovvero il tentativo di evitare i vaccini infettando direttamente i pargoli con malattie a caso, conobbe improvvisamente una fine drastica.

Accidenti.. sono stata informata del fatto che questo gruppo potrebbe essere denunciato secondo art 438 cod pen per cui non si possono organizzare epidemie! Dichiaro sospeso il gruppo mi scuso con tutti. A breve la cancellazione.

Non si possono diffondere malattie infettive sul suolo nazionale… chi l’avrebbe mai detto?

Forse il legislatore, nella sua infinita saggezza, aveva previsto che

Chiunque cagiona un’epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l’ergastolo [448, 452]. Se dal fatto deriva la morte di più persone, si applica la pena [di morte]

La ratio legis è evidente: se lo scopo di uno Stato è ridurre la diffusione di malattie, anche “apparentemente innocenti” ma con conseguenze ben gravi (pensiamo alle encefalopatie conseguenza del morbillo, o, tornando alla varicella, alle complicazioni dovute all’Herpes Zoster che sovente accompagna per la vita chi ha subito la varicella da bambino…), sarebbe insensato chiudere un occhio verso chi diffonde quegli stessi nocivi patogeni che si vorrebbero eliminati e sdradicati.

E del resto, eliminare la necessità di vaccinarsi cagionandosi direttamente la malattia ci sa tanto di eliminare la fame col suicidio o il bisogno di scarpe con l’amputazione dei piedi: si elimina dall’orizzonte immediato qualcosa nato per evitare un danno cagionandosi il danno stesso, in modo da poter, se tutto è andato bene, raccontare di esservi sopravvissuti e non aver bisogno d’altro.

Non sempre quello che è passato è bene: e infatti l’età media umana si è molto allungata nell’ultimo secolo grazie ai progressi della medicina.

Confidiamo pertanto che i protagonisti di questa vicenda e simili vicende rimuovano quanto prima i loro appelli e non ripropongano mai più simili operazioni, esponendo bambini e soggetti immunodepressi ad un rischio non motivato da alcun beneficio.

L’articolo NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.

NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti un messaggio che sta scuotendo le bacheche di questo sonnolento Primo Maggio

Domani Varicella Party per chi lo desidera 😛
Vi aspettiamo alla casa di Milano!

Recita un testo che ha fatto il giro di diverse bacheche, comuni ed illustri, tra cui quella del sempreverde campione della divulgazione italiana, Dottor Burioni.

E la notizia è vera. Ci siamo recati nella bacheca indicata, che comunque riporteremo personalmente in versione censurata per proteggere la privacy dell’autrice del testo, evidentemente inconsapevole della gravità del suo atto e delle conseguenze che avebbe portato, che ad ora ha raggiunto il migliaio di condivisioni, trovandovi questo appello

Lo riconoscete? È lo stesso appello di prima, proveniente quindi dalla bacheca summenzionata.

Nextquotidiano ha dedicato alla vicenda un ampio post, ricordando alcuni punti salienti della triste vicenda.

Perché l’interprete di questa vicenda, bontà sua, non capisce in quali danni danni potrebbe essersi cacciata.

Citando il noto film Mad Max, Oltre la Sfera del Tuono

Gli anni passano rapidamente, e giorno dopo giorno abbiamo fatto la nostra storia raccontando la nostra leggenda. Ma questa non è la storia di uno. È la storia di tutti noi. E voi dovete ascoltare, e ricordare. Perché voi oggi ascoltate, e domani racconterete ai nuovi nati.

Ma non tutti ascoltano le storie e le leggende, anche solo presenti. E solo l’annno scorso un gruppo Facebook dedicato alla diffusione dei “Malattia Party”, ovvero il tentativo di evitare i vaccini infettando direttamente i pargoli con malattie a caso, conobbe improvvisamente una fine drastica.

Accidenti.. sono stata informata del fatto che questo gruppo potrebbe essere denunciato secondo art 438 cod pen per cui non si possono organizzare epidemie! Dichiaro sospeso il gruppo mi scuso con tutti. A breve la cancellazione.

Non si possono diffondere malattie infettive sul suolo nazionale… chi l’avrebbe mai detto?

Forse il legislatore, nella sua infinita saggezza, aveva previsto che

Chiunque cagiona un’epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l’ergastolo [448, 452]. Se dal fatto deriva la morte di più persone, si applica la pena [di morte]

La ratio legis è evidente: se lo scopo di uno Stato è ridurre la diffusione di malattie, anche “apparentemente innocenti” ma con conseguenze ben gravi (pensiamo alle encefalopatie conseguenza del morbillo, o, tornando alla varicella, alle complicazioni dovute all’Herpes Zoster che sovente accompagna per la vita chi ha subito la varicella da bambino…), sarebbe insensato chiudere un occhio verso chi diffonde quegli stessi nocivi patogeni che si vorrebbero eliminati e sdradicati.

E del resto, eliminare la necessità di vaccinarsi cagionandosi direttamente la malattia ci sa tanto di eliminare la fame col suicidio o il bisogno di scarpe con l’amputazione dei piedi: si elimina dall’orizzonte immediato qualcosa nato per evitare un danno cagionandosi il danno stesso, in modo da poter, se tutto è andato bene, raccontare di esservi sopravvissuti e non aver bisogno d’altro.

Non sempre quello che è passato è bene: e infatti l’età media umana si è molto allungata nell’ultimo secolo grazie ai progressi della medicina.

Confidiamo pertanto che i protagonisti di questa vicenda e simili vicende rimuovano quanto prima i loro appelli e non ripropongano mai più simili operazioni, esponendo bambini e soggetti immunodepressi ad un rischio non motivato da alcun beneficio.

L’articolo NOTIZIA VERA Il Varicella Party di Milano – bufale.net sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.

NOTIZIA VERA Il nuovo Cicciobello criticato sul Web: “Banalizza la malattia, di morbillo si può morire”

Il 3 aprile 2018 Fanpage.it ha pubblicato un articolo su un nuovo giocattolo lanciato dall’azienda Giochi Preziosi:

Sembra non essere esattamente un successo il nuovo Cicciobello lanciato da Giochi Preziosi. Il nuovo bambolotto, annunciato oggi via Twitter dalla casa di giocattoli, si chiama Cicciobello Morbillino e rappresenta un bambino malato di morbillo che guarisce passando una semplice salvietta sui puntini rossi presenti sul corpo. Il giocattolo probabilmente negli anni ’90 non avrebbe fatto scalpore, ma nel 2018, dopo intense battaglie per il ripristino dell’obbligo vaccinale e il diffondersi di teorie no-vax anche su larga scala, un bambolotto che banalizza una malattia infettiva potenzialmente mortale non è stato così ben accolto dai commentatori.

Lo stesso giorno, infatti, l’azienda ha pubblicato un tweet:

Il prodotto, in vendita anche su Italtoys e Amazon, esiste.

A scatenare un’importante catena di polemiche è stato il celebre medico Roberto Burioni, che con un tweet si è espresso contro l’azienda:

 

Su Formiche.net leggiamo:

Da una parte c’è chi pensa che sdrammatizzare, soprattutto con i più piccoli, sia la via migliore per parlare di alcuni temi. Anche se in questo caso specifico e in questo momento storico la questione è così incandescente che, per i più, il rischio vero è la banalizzazione di una malattia che può essere mortale.

L’azzardo di Giochi preziosi sembra proprio non essere stato gradito, tanto che alcuni utenti hanno chiesto il ritiro del prodotto. L’azienda ancora non ha replicato ufficialmente, ma ormai i riflettori su Cicciobello Morbillino si sono accesi e la discussione sul tema sembra ancora rovente.

L’articolo NOTIZIA VERA Il nuovo Cicciobello criticato sul Web: “Banalizza la malattia, di morbillo si può morire” sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.