NOTIZIA VERA Toscana, arrestati tutti gli ospiti di un centro d’accoglienza

Secondo un articolo di Affari Italiani pubblicato il 14 luglio, in Toscana, sei richiedenti asilo sono stati arrestati lasciando dunque vuota la struttura che li ospitava:

Arrestati sei richiedenti asilo ospiti di un centro d’accoglienza di Sovigliana. Le misure sono scattate dopo l’arresto di un cittadino nigeriano per spaccio di eroina in strada. Dagli accertamenti si è risaliti al luogo dove viveva e durante la perquisizione sono stati trovati 70 grammi di eroina, 20 di marijuana e 700 euro in contanti, nonché strumenti per il confezionamento e ulteriore materiale al vaglio dei militari.

Quanto rinvenuto era nella piena disponibilità degli altri cinque richiedenti asilo, tutti di età compresa tra i 25 e 33 anni, che sono stati quindi arrestati e a breve verranno trasferiti presso il carcere di Sollicciano. Il centro di accoglienza gestito dalla Misericordia di Empoli rimane, al momento, quindi privo di ospiti.

Il sindaco di Empoli Brenda Barnini ha ringraziato la compagnia dei carabinieri di Empoli guidata dal capitano Giorgio Guerrini: “Lo spaccio di sostanze stupefacenti è un fenomeno da debellare, una realtà presente nella nostra città. Per questo va il mio grazie ai carabinieri per gli arresti compiuti oggi che vanno a dare un duro colpo a un’organizzazione criminale che lucra anche sulla salute di persone deboli. L’impegno dell’Arma è costante su tutto il territorio e non finiremo mai di dire che ci sarebbe bisogno di altro personale, sia fra i carabinieri sia nella polizia per presidiare ancora meglio la nostra città”.

La mattina del 13 luglio, durante un’operazione nel territorio di Vinci ed Empoli, i Carabinieri in divisa e in borghese notavano che a Empoli, nella via Fabiani, uno scambio di eroina e denaro tra un nigeriano e una giovane acquirente. Lo spacciatore veniva fermato e trovato in possesso di una chiave. Il giovane è risultato essere un richiedente asilo che aveva deciso di uscire dal programma di accoglienza, ma risultava ospite del centro di accoglienza di Sovigliana, gestito dalla Misericordia di Empoli. Gli agenti, quindi, si sono recati presso la struttura di Via Mazzini per degli accertamenti.

All’interno della struttura, gli agenti hanno trovato altri cinque nigeriani assieme a 70 grammi di eroina, 20 di marijuana e 700 euro in contanti. Il materiale illecito rinvenuto era nella piena disponibilità degli altri ospiti – ragazzi dai 25 ai 33 anni di età – e anche per essi è stato disposto l’arresto. Nei prossimi giorni verranno condotti al carcere di Sollicciano. Il materiale sequestrato dimostra, come riporta Repubblica: «una forte mobilità dei soggetti coinvolti verso altri centri della regione tra cui il capoluogo Firenze». Le attività illecite all’interno della struttura erano già state segnalate dagli operatori. Ancora, Corriere della Sera riporta:

La droga era sparsa un po’ in tutte le stanze: tre ovuli per un totale di 30 grammi di eroina purissima erano in un armadietto; altro stupefacente era in un giacchetto mentre alcune dosi sono state trovate indosso ai giovani.

Brenda Barnini, sindaco di Empoli, ha espresso la sua gratitudine verso i Carabinieri di Empoli e il capitano Giorgio Guerrini per l’operazione in un comunicato del sito istituzione del Comune di Empoli:

Lo spaccio di sostanze stupefacenti è un fenomeno da debellare, una realtà presente nella nostra città. Per questo va il mio grazie ai carabinieri per gli arresti compiuti oggi che vanno a dare un duro colpo a un’organizzazione criminale che lucra anche sulla salute di persone deboli.

L’impegno dell’Arma è costante su tutto il territorio e non finiremo mai di dire che ci sarebbe bisogno di altro personale, sia fra i carabinieri sia nella polizia per presidiare ancora meglio la nostra città.

Secondo tutte le fonti ufficiali, dopo l’operazione e gli arresti, il centro d’accoglienza è rimasto vuoto.

L’articolo NOTIZIA VERA Toscana, arrestati tutti gli ospiti di un centro d’accoglienza sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale – fake news – bufale facebook.